Stradalarga.com :: - Provocazione
 Indice del forum    Gli studenti la cultura e l'arte    Nuovo Topic   Rispondi    Precedente   Successivo  
Autore  Gli studenti la cultura e l'arte   Provocazione 
MISGARR
Dirigente
Dirigente



Registrato: Jan 30, 2008
Messaggi: 932

MessaggioInviato: Mercoledì 09 Aprile 2008 18:32    Oggetto: Provocazione

Inno all'ipocrisia dei "castati".

Quella che mi da più fastidio, di ipocrisia, è scritta sul pacchetto delle sigarette: il fumo nuoce gravemente alla salute. Ma è monopolio di Stato e un businnes infinito: dalla culla, visto che ci sono "mamme" che fumano anche incinte, alla Domus Salus, sotto la tenda ad ossigeno, per farla finita con un bel funerale, sai quanta gente lucra su un pacchetto di sigarette al giorno? Tante quante quelle che gestiscono il businnes dell'alcol e della droga, o del gioco del lotto! IVA esclusa.
Ma tant'è ....si o no il mondo è pieno di libertà e diviso sempre a metà, bianco e nero, più o meno, giusto o sbagliato, davanti o dietro, ehi dico, sopra o sotto, a seconda del peso specifico e dell'opinione soggettiva, che poi si trasforma in curva nord o sud, ben divisi dalle divise delle Forze dell'Ordine ( ? ). Ecco un'altra ipocrisia: la donna poliziotto! Si , è vero, ero anch'io uno di quelli che diceva : togliamo la gestione del mondo sociale e culturale dalle mani dell'uomo e facciamo che sia la natura a dettar legge, ma cosa c'entra, in tutto questo, la donna? Che cosa facciamo noi uomini senza la femmina, porca Eva?
L'aveva capito anche la Chiesa, in tempi molto sospetti, chiamati, appunto, Medio Evo : la "v" di Vittoria è nell'intimità di una donna, e se è rasata lo si capisce meglio. E' per questo che mi sono convinto che l'ABC della vita sia tutto in fondo all'alfabeto: V di Vittoria e di Vagina, dove tutto ha il suo primo Vagito, quindi "vita". Ma Vaffanculo, Michele! Poi c'è la zeta di zero e zoo, che vengono lasciati gestire agli altri. Chi sono gli altri? Mai capito.
Dai, ammettiamolo, il caos è femminile. Ma non toglietemelo, è troppo bello; adesso è qui davanti a me, parcheggio sbagliato, fuori dalle righe, cappuccino con "cornetto" al marito, nel bar con l'amica, noi in coda perchè il camion della nettezza urbana non ci passa. Suoniamo tutti e lei arriva su centocinquanta centimetri di gambe, dieci centimetri di gonna, tredici di tacco e il nostro metro di giudizio va affanculo anche stavolta, davanti a quaranta denti bianchissimi e beffardi. Imbecilli già alla mattina, ma che vuoi farci, un caso nazionale? No, lasciamole ai nostri candidati politici queste cose, in una politica "cosa loro": si ragiona meglio, dicono, in orizzontale! Non guardi, appunto, l'orizzonte, quindi il futuro, ma orgogliosamente in alto, verso il soffitto di una Camera di Deputati in cui, senza un Senato così, non entri nemmeno con il 6% dei consensi elettorali. No, non penso che la politica sia una prostituta, al contrario, penso solo che mi costa troppo : la pago per prestazioni a livello di "sega mentale" e questo mi innervosisce, senza darmi nemmeno soddisfazione fisica. In questo bordello a forma di Nazione, ma forse è meglio usare un termine meno altosonante, "paese", che hanno deciso di chiamare "Italia", e nessuno sa più perchè, non sono le fucilate di Umberto Bossi, che ha pagato sulla sua pelle peste e "corna" di una popolazione calpesta e derisa da una certa Luisa, che mi preoccupano, ma il fatto che a Gardone, in Valtrompia ( chissà perchè i fucilieri sono tutti in quel distretto!) si è tornati ad assumere, anche se tutti extracomunitari sotto pagati, beffarda mente della globalizzazione a scopo di lucro. Stop immigrazione, fermiamo l'invasione! Lo gridavano dietro a mio padre nel 1958, giusto cinquant'anni fa, quando è morto padre Pio ed è nato Antonio Belpiede, il protagonista del mio secondo libro, finalmente finito: quattro cose che non c'entrano niente fra di loro, ma riassumono la situazione odierna, ferma ancora a quei tempi, in bianco e nero, anche se allora "nero" mio padre lo era per il sole della Puglia . Caos.
In questo paese, ripeto, dove niente funziona ma tutti ci vengono volentieri, l'invasione arriva in aereo ( Air France nazione multietnica), in risciò e gommone, dal mare, o dentro il doppio fondo di un T.I.R fuori controllo, o attraverso le fogne dei paesi del Mediterraneo, una volta Mare nostrum e adesso nemmeno più mare, perchè se peschi fuori dai confini internazionali, ti sequestrano il peschereccio. Ecco, su questa bella parola , "confini", che solo gli imbecilli anacronisticamente ancora antifascisti pensano sia uno slogan a favore del convertito al sionismo di Alleanza Nazionale, vorrei trarre una conclusione patetica: ma perchè non mi rispetta più nessuno? Perchè do fastidio? Perchè non mi pubblicano più nessuno sfogo? Boia chi molla ( e chi mi censura !)
  Torna in cima
Pagina 1 di 1   Mostra prima i messaggi di:   
  

ERRORE: Non riesco a connttermi a MySQL! Controllare config.php .