Stradalarga.com :: - Cerignola, mezzo migliaio di persone lasciano la città
 Indice del forum    La nostra città, come la vorremmo    Nuovo Topic   Rispondi    Precedente   Successivo  
Autore  La nostra città, come la vorremmo   Cerignola, mezzo migliaio di persone lasciano la città Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Realista
Dott. Gran Duc. Figl di putt
Dott. Gran Duc. Figl di putt



Registrato: Mar 19, 2006
Messaggi: 1628

MessaggioInviato: Sabato 03 Mag 2008 22:24    Oggetto: Cerignola, mezzo migliaio di persone lasciano la città

Articolo apparso sulla Gazzetta del Mezzogiorno del 03/05/08

Cerignola, mezzo migliaio di persone
lasciano la città ogni anno

ANTONIO TUFARIELLO
CERIGNOLA.
Si mantiene più o meno costante il numero di cerignolani che ogni anno
emigrano per lavoro dalla nostra città, mentre è in leggero calo il numero di immigrati - di cui circa la metà cerignolani che tornano o persone trasferite qui per lavoro - ed il resto composto da stranieri regolari che di iscrivonoall’anagrafe comunale.
Vediamo nel dettaglio, riferito allo scorso anno: nel 2007 hanno fatto le valigie 404 persone, in gran parte giovani, mentre sono “e n t r at e ”
367 persone con netta prevalenza, per gli stranieri, di rumeni e polacchi.
L’anno precedente invece le partenze erano state 557 e gli arrivi 428.
Prosegue dunque, senza soluzione di continuità, come rivelano questi dati, l’esodo dei nostri giovani verso realtà imprenditoriali che appaiono
maggiormente ricettive rispetto alla nostra. Che, in verità, va detto, è in una situazione di pieno stallo. Ed anche la flessione nelle partenze è sintomatica del difficile momento di recessione che attanaglia l’Italia, ma più in generale le economie occidentali.
Quel che induce a riflettere, ove mai ve ne fosse ancora bisogno, è però il fatto che a partire siano dei giovani, in gran parte laureati, in cerca di
fortuna in Italia, ma ormai anche all’estero.
Ragazzi preparati e brillanti che hanno nel loro bagaglio esperienze
universitarie di varia portata e talora anche dei master specialistici
da mettere a frutto.
Una vera e propria emorragia di cervelli, dunque, che dagli inizi del terzo millennio si mantiene costante, a causa della incapacità della nostra
economia di produrre sviluppo.
Non è un caso che l’In - terporto sia sempre al palo e che le realtà imprenditoriali attive nella Zona Pap (ma anche negli altri agglomerati
produttivi sorti più o meno “spontaneamente” come in via Melfi) sono quasi tutte indigene dal momento che non si riesce a mettere in
campo un progetto di marketing territoriale che invogli i grossi gruppi o gli imprenditori non locali ad investire qui da noi.
Certo, Cerignola sconta un deficit di sicurezza ed una
mancata politica di incentivazione, che fa spietatamente
da contraltare ad una invidiabile posizione geografica,
alla dotazione di infrastrutture, con particolare riferimento alla rete di vie di comunicazione ed al giacimento, non del tutto sfruttato adeguatamente
delle produzioni agricole e dell’agro -industria.
Forse una minima inversione di tendenza, sia pure in tempi medi, potrebbe venire dall’Incubatore di Imprese che
“Sviluppo Italia” realizzerà a Cerignola.
Nell’area attigua all’Inter - porto procedono speditamente i lavori per la costruzione del Centro Servizi e dei venti spazi che saranno destinati ad
altrettante piccole realtà imprenditoriali da incubare.
L’augurio è che non si punti solo sul settore portante della nostra economia, ma si diversifichi, dando luogo a iniziative imprenditoriali giovanili, innovative e frizzanti, che possano i qualche modo avvalersi
di quei cervelli che oggi sono costretti ad emigrare per costruirsi un futuro.
Diversificazione ed innovazione, con tutta una serie di applicazioni nel campo dei servizi, ma anche nell’indotto all’agroalimentare, attualmente assente, che mette il settore agroindustriale in una posizione penalizzante, visto che deve acquistare altrove tutto quanto serve, oltre la
materia prima, alla lavorazione ed al confezionamento dei prodotti, con notevole aggravio di costi, visto che oggi i trasporti costituiscono una
voce pesantissima nei bilanci di qualunque azienda.
Ma oltre l’incubatore, sarebbe opportuno costituire una vera e propria rete, con la partecipazione attiva di tutti i soggetti deputati a promuovere
ed a gestire le fasi dello sviluppo, che sia capace di valutare con rigore scientifico la situazione e mettere in campo iniziative tali da attrarre
nuovi investimenti, in campo industriale, artigianale e commerciale.

Io ci aggiungerei.... Omai è troppo tardi per intervenire!! Wink
_________________
.....E dopotutto siamo solo uomini normali.....Io e te
  Torna in cima
Matrix
Mister Forum
Mister Forum



Registrato: Apr 06, 2006
Messaggi: 2956
Località: cerignola

MessaggioInviato: Domenica 04 Mag 2008 13:31    Oggetto:

sinceramente emigrando anche in altre località italiane, trovi davvero poko....oggi casualmente ho sentito a buona domenica un giovane italiano 30enne che è andato a Copenaghen(Danimarca) per la stagione della raccolta delle fragole e che poi dopo un pò ci è ritornato visto anche che si era anche laureato in ingegneria in Italia...che è successo?^ Che è ritornato lì e prendeva €2000 per essere disoccupato(vale fino ad un massimo di 2 anni) poi dopo qualke mesetto ha trovato subito lavoro come ingegnere e ora prende €4000 al mese...finalmente quel "bamboccione", così volgarmente definito in Italia, in Danimarca si è realizzato e ora vive dignitosamente e con abbondanza...
  Torna in cima
Francesco83
Operaio
Operaio



Registrato: May 25, 2007
Messaggi: 178
Località: CERIGNOLA

MessaggioInviato: Martedì 06 Mag 2008 15:32    Oggetto:

Infatti negli ultimi anni sto notando ke Cerignola sta diventando un paese morto a causa di molte persone x lo + giovani ke vanno via soprattutto x cercare nuove fortune..Bisogna fare qualkosa x fermare questa emorragia.. Exclamation
  Torna in cima
Desaparecido
Mister Forum
Mister Forum



Registrato: Mar 27, 2006
Messaggi: 3161

MessaggioInviato: Martedì 06 Mag 2008 23:22    Oggetto: Re: Cerignola, mezzo migliaio di persone lasciano la città

Realista ha scritto:
ANTONIO TUFARIELLO

Diversificazione ed innovazione


Detto da chi ha avuto la "fortuna" di avere una figlia (con pochissima esperienza) come "collega" alla Gazzetta..bè.. non ha prezzo!
  Torna in cima
Matrix
Mister Forum
Mister Forum



Registrato: Apr 06, 2006
Messaggi: 2956
Località: cerignola

MessaggioInviato: Giovedì 08 Mag 2008 6:56    Oggetto:

bè mi spiace per costei, anche perchè la conosco, ma debbo dare ragione, ovviamente secondo i miei modici punti di vista, a Desaparecido...
  Torna in cima
Realista
Dott. Gran Duc. Figl di putt
Dott. Gran Duc. Figl di putt



Registrato: Mar 19, 2006
Messaggi: 1628

MessaggioInviato: Giovedì 15 Mag 2008 16:12    Oggetto:

Vabbè a parte queste "fortune spietate" è l'articolo che conta, certo poco attendibile quando si parla di chi ha i "figli fortunati" Laughing
_________________
.....E dopotutto siamo solo uomini normali.....Io e te
  Torna in cima
jazzthings
New Entry
New Entry



Registrato: May 04, 2006
Messaggi: 43

MessaggioInviato: Giovedì 15 Mag 2008 21:17    Oggetto:

fulcro del discorso è che sostituendosi menti qualificate con menti meno qualificate non si fa che abbassare la media di istruzione e civiltà di questo paesone....e i risultati sono sotto gli occhi di tutti
  Torna in cima
BlinkGirl
Capo Reparto
Capo Reparto



Registrato: Feb 25, 2006
Messaggi: 574
Località: Roma

MessaggioInviato: Martedì 27 Mag 2008 17:59    Oggetto:

jazzthings ha scritto:
fulcro del discorso è che sostituendosi menti qualificate con menti meno qualificate non si fa che abbassare la media di istruzione e civiltà di questo paesone....e i risultati sono sotto gli occhi di tutti


Verissimo ma non c'è nient'altro da fare... e poi è una cosa normale del mezzodì. Cambiare è impossibile. Meglio emigrare e vivere felici e contenti.
  Torna in cima
CanePazzo
Operaio
Operaio



Registrato: Feb 10, 2007
Messaggi: 180
Località: Cerignola

MessaggioInviato: Martedì 27 Mag 2008 20:06    Oggetto:

Non mi pare sia un problema che riguardi solo il mezzogiorno, ma tutto il mondo.
  Torna in cima
jazzthings
New Entry
New Entry



Registrato: May 04, 2006
Messaggi: 43

MessaggioInviato: Mercoledì 28 Mag 2008 12:46    Oggetto:

CanePazzo ha scritto:
Non mi pare sia un problema che riguardi solo il mezzogiorno, ma tutto il mondo.


cioè?cioè? in tutto il mondo emigrano menti qualificate che si sostituiscono con menti meno qualificate?
ma ci sarà pure un posto dove tali menti qualificate emigrano e dove magari tale tasso "qualitativo" aumenta anzicchè diminuire...o quantomeno il rapporto è alla pari.

dai su, non neghiamo l'evidenza
  Torna in cima
CanePazzo
Operaio
Operaio



Registrato: Feb 10, 2007
Messaggi: 180
Località: Cerignola

MessaggioInviato: Mercoledì 28 Mag 2008 13:44    Oggetto:

1° se la pensi cosi', per quale motivo sei ancora in questo paese???
2° credi che nel resto del mondo non ci siano persone raccomandate???
Forse da noi è più accentuato, ma stanne certo che la cacca ricopre questo mondo.
  Torna in cima
jazzthings
New Entry
New Entry



Registrato: May 04, 2006
Messaggi: 43

MessaggioInviato: Mercoledì 28 Mag 2008 18:59    Oggetto:

CanePazzo ha scritto:
1° se la pensi cosi', per quale motivo sei ancora in questo paese???
2° credi che nel resto del mondo non ci siano persone raccomandate???
Forse da noi è più accentuato, ma stanne certo che la cacca ricopre questo mondo.


1 - sono ancora in questo paese perchè dopo aver tentato di fuggire addirittura all'estero dopo un po sono dovuto tornare qui mio malgrado perchè ho il lavoro da queste parti.
2 - in alcuni aspetti tutto il mondo (italiano) è paese ma questo non deve distoglierci dal constatare che qui c'è solo il marcio mentre altrove oltre al marcio c'è anche qualcosa di buono.
3 - è inutile che cerchiamo di trovare anche il buono (che pure esiste come esiste una pecora nera in un gregge di bianche) di questo territorio solo per consolarci e sforzarci di fare apparirlo poco più bello di quello che è. campanilismo a parte, detto tra noi, qui siamo a crescita zero, per non dire in decrescita, mentre altrove seppur minimamente qualcosina si muove.
detto questo....anch'io quando parlo del mio paese con altri di fuori cerco di dipingerlo meno malvagio di quello che è; ma credimi è pura illusione
  Torna in cima
CanePazzo
Operaio
Operaio



Registrato: Feb 10, 2007
Messaggi: 180
Località: Cerignola

MessaggioInviato: Mercoledì 28 Mag 2008 23:49    Oggetto:

Ti rispondo solo dicendo:
Rileggi i punti 1 e 2 che hai postato e capirai la tua contraddizione.
Per me discorso chiuso, pensala come vuoi.
Ciao
  Torna in cima
Realista
Dott. Gran Duc. Figl di putt
Dott. Gran Duc. Figl di putt



Registrato: Mar 19, 2006
Messaggi: 1628

MessaggioInviato: Venerdì 30 Mag 2008 14:36    Oggetto:

Sapete quale è il vero problema??

Gente come voi due, cioè tutti noi.

Dico tutti noi perchè in questa "bella cittadina" siamo buoni solo a denigrare il lavoro degli altri piuttosto che valutarlo e prodigarci per farlo diventare ancora più valido.

Noi, le poche "menti qualificate" ormai rimaste in questa metropoli della minchia, dovremmo restare tali piuttosto che litigare e battibeccare su realtà che ci accomunano, tutto qui.

Ogni riferimento è puramente INDICATIVO!!
_________________
.....E dopotutto siamo solo uomini normali.....Io e te
  Torna in cima
BlinkGirl
Capo Reparto
Capo Reparto



Registrato: Feb 25, 2006
Messaggi: 574
Località: Roma

MessaggioInviato: Giovedì 24 Luglio 2008 10:18    Oggetto:

Premetto che la gente che rimane a Cerignola non è da ammirare, ma da venerare! Idolatrare. Farei loro una statua e darei loro una medaglia al valore, parlo seriamente!!!
Però, lo sai cosa realista? Gli idealisti a cerignola rimaranno sognatori senza possibilità di veder realizzati i loro sogni. Abituando fuori e tornando solo per qualche giorno, consto sempre più le diffrenze tra gente di paesi come cerignola, che hanno il difetto di non vedere cosa c'è "al di fuori delle tende."Poi involontariamente si è condizonati dalla mentalità di paese, dall'ignoranza dilagante, e dai pregiudizi verso tutto ciò che è nuovo. Non si hanno stimoli e la routine uccide la mente e appiattisce tutto.Rimanere a Cerignola richiede una forte dose di coraggio, e di felice rassegnazione. Richiede sacrifici e ti da la sicureza he non farai niente che ti appaghi. Purtroppo è così. Le "menti qulificate" ci sono, è vero, ma sono inermi. E non avranno mai le opputinità che avrebbero spostandosi anche solo di 40 km. D'altronde cosa potrebbero fare da sole? Cambiare un paese? Non credo sia possibile, nè adesso nè tra 100 anni. Basta vedere i bambini. Parlano esclusivamente dialetto, dicono un sacco di parolacce e... beh... non hanno molte possibilità.
Bisogna pensare a sè stessi. Brutto a dirlo, ma si diventa piatti in tutti i sensi. La mia felicità è più importante e non deve essere repressa.
Ma non preoccupiamoci. Tutto il mezzogiorno è così. Calabria, basilicata, isole e Campania nonstanno meglio di noi.

Per canepazzo: non riguarda tutto il mondo; ora non generalizziamo troppo. Molti paesi stanno uscendo dalla povertà e stanno migliorando. U inglese, un giappone, uno statunitense, un olandese, uno svedese, non emigrano. Oltre la Cina e i dragoni asiatici, da notare il boom economico che sta avendo la Polonia e altri paesi dell'est Europa.
  Torna in cima
Pagina 1 di 4   Mostra prima i messaggi di:   
  

ERRORE: Non riesco a connttermi a MySQL! Controllare config.php .