Stradalarga.com :: - Come una Fiamma
 Indice del forum    Il cestino    Nuovo Topic   Rispondi    Precedente   Successivo  
Autore  Il cestino   Come una Fiamma 
RELI
Capo Reparto
Capo Reparto



Registrato: Mar 22, 2008
Messaggi: 368
Località: Germania

MessaggioInviato: Domenica 11 Ottobre 2009 19:58    Oggetto: Come una Fiamma

Il bene della vita tra realtà e irrealtà
Nella vita di tutti i giorni e magari senza darci tanta importanza, si manifestano dimensioni appartenenti al reale e surreale, se per un attimo ci si sofferma, focalizzi nei pensieri i luoghi della serenità e della pace o del conflitto, del disordine, delle guerre, della fame, ingiustizie, carestie, abbandono, catastrofi, genocidi, omicidi, suicidi, incomprensioni, disuguaglianze, repressioni, abusi, oltraggi, sacrilegi, teppismo, terrorismo, criminalità e ancora chissà quanto di tenebroso.
Diverse dimensioni, girano intorno al costante ritmo delle lancette dell’orologio e del tempo, il cuore di ogni creatura ha la capacità di scandire la dimensione impregnata dalla oscurità del male, in fasci di luce, attraverso gesti di Amore, Carità, Solidarietà, Comprensione, Ordine, Pace, Benessere, Giustizia, Altruismo, Uguaglianza, Unione e di tutto quello che appartiene a impulsi ricchi di Bene.
Scindere il pensiero del bene, poter raggiungere una Pace globale, nel mondo, secondo l’ideologia moderna è quasi un miraggio, da poter materializzare e questo fenomeno, ringraziando il buon Dio, non è interpretato da tutti come un’utopia del surreale.




Sarebbe un disastro, se tutto di negativo fosse l’unica costante appartenente alla realtà immanente.
Si darebbe sempre più forza a energie, per sviluppare pensieri negativi nell’inconscio.
La differenza sostanziale sarebbe, mentre si banalizzano e tipizzano i sentimenti, visti ormai come appartenenti ad un’utopia irraggiungibile del bene reale si darebbe spazio alla materializzazione dell’opposto e cioè del male.
La convinzione nel proliferare ovunque azioni di Pace, non deve essere allontanata dalla cultura di ogni singola persona, nella costruzione di un’umanità risorta, trasfigurata e viva.
I veri valori dell’esistenza e della sua caducità persisteranno se il passaggio alle nuove generazioni, avverrà attraverso opere provenienti dal cuore e dal razionalismo.
La ragione spesa per fini nobili, scaturisce l’irragionevolezza del male ed entra in unione con quello razionale universalistico dell’Amore.
L’ accantonamento nella sfera dell’inconscio, di tutti quei sentimenti che danno vita al bene assoluto, formano un io mascherato, dove da un lato si ha la consapevolezza di essere luce e dall’altro l’ombra che predomina nella realtà della azione umana.
In poche parole quello che dovrebbe essere rafforzato e saldato nel reale è trasbordato nel surreale, per le tante paure che circondano le incertezze, del vivere della società odierna, mentre ciò che dovrebbe essere traslocato nel surreale, è ramificato nel reale come riflesso di autodifesa dall’ignoto, e sconosciuto andamento culturale del pensiero collettivo.
I pensieri, sparsi per il mondo si contrastano tra il bene e il male, il manifestarsi del volto nuovo, di un’umanità allo sfascio non sembra toccare o sfiorare alcuna coscienza, ma è l’impotenza del voler sfuggire alle paure, appartenenti all’identità offuscata dell’uomo che rende inconcepibile la speranza di un domani, scolpito nell’animo da irremovibili sentimenti di Carità e Amore.




Come una fiamma si espande, nell’intimo di chi propone viaggi di riconciliazione dal proprio cuore, al cuore degli altri, così un canto di.
Parole d’Amore.
Nell’abisso dell’essere si spalancano orizzonti nuovi, il colore celeste e infinito riflette in un tempo definito e terminabile.
Volgiamo gli occhi, verso l’alto e guardando dentro di noi, scopriamo un mondo diverso, da quello che sembra sia fatto per tutti in uguale misura.
Ma è pur vero!
C’è la natura!
Il verde!
L’incanto del cielo, le stelle, il sole, la luna, illuminano il tempo.
Se solo capissimo l’enorme bontà della terra che dona a immensa quantità, ogni sorta di beni, senza vincoli, egoismo o avidità, tutto sarebbe reale, di quel mondo che senti e vedi dentro di te.
Purtroppo è stato incatenato, per incredulità, nelle viscere, della surreale realtà.

_________________
Scegli il tuo Destino
  Torna in cima
Pagina 1 di 1   Mostra prima i messaggi di:   
  

ERRORE: Non riesco a connttermi a MySQL! Controllare config.php .